AIAS:DUE MANIFESTAZIONI: CONTRO CHI?

Cagliari -

Per due giorni alcuni dipendenti AIAS, hanno manifestato davanti al Consiglio regionale e all’Assessorato alla Sanità.

Fra le sigle sindacali presenti non c’era la USB (Unione Sindacale di Base). Non c’eravamo perché non ci piace partecipare a manifestazioni quando ad invitarti alla partecipazione è quella che, in teoria do-vrebbe essere la tua controparte: Il padrone! Non ci piace che siano i padroni ad indicarti l’obbiettivo contro cui manifestare.

Da anni sentiamo parlare di crediti vantati dall’AIAS e la nostra posizione rimane sempre quella di non entrare nel merito. Se AIAS pensa di vantare questi crediti li esiga: Ha i mezzi per farlo. Non usi i suoi legali in controversie contro i lavoratori e i sindacalisti che reclamano quanto loro dovuto e cercano di esplicare le funzioni sindacali che liberamente hanno scelto di esercitare; li usi per riscuotere quanto pensa le sia dovuto.

I lavoratori non possono essere usati come teste d’ariete per scardinare la cassaforte della Regione.

USB non è disposta a fungere da “sindacato giallo” non si presterà mai a diventare sindacato padronale.

Sentendo alcuni testimoni oculari, abbiamo appreso che sono volati insulti nei confronti dell’Assessore. Non ci scandalizzano le intemperanze verbali specie se provengono da lavoratori esasperati, ci meravi-glia, invece, il fatto che, in questo caso, le invettive vengano rivolte verso chi, prima di “aprire il porta-fogli, (che è bene ricordarlo è il nostro portafoglio) vuole vederci chiaro.

Noi non dimentichiamo che un nostro dirigente sindacale è stato licenziato per una frase pronunciata che non era nemmeno un’invettiva ma una semplice constatazione soggettiva per un fatto accaduto (il licenziamento di un collega).

Siamo vicini ai lavoratori che si vedono costretti a svolgere il loro lavoro senza essere retribuiti. Siamo vicini ai pazienti ed ai loro familiari e pensiamo che essi hanno diritto ad un’assistenza che abbia una dirigenza degna di questo nome e che non usi i lavoratori come bancomat o come grimaldello per acce-dere a crediti presunti.

 

P. USB Fed. Cagliari

Salvatore drago

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati