Al Brotzu somministrati appena 130 vaccini: manca il personale, così si rischia un flop

Cagliari -

Oltre il 90 per cento del personale sanitario aderisce, ma la vaccinazione al Brotzu va avanti con grandi difficoltà. Serve personale, almeno altri due medici vaccinatori che sovraintendano, un’altra farmacista che dosi la fiala, un altro rianimatore per il secondo turno e altri 2 vaccinatori.

I tempi delle varie fasi per la somministrazione sono ristrettissimi, le fiale vanno dosate, da una fiala si fanno 6 vaccini, inoltre ci vogliono 3 ore di scongelamento, il vaccino dosato perde la sua efficacia dopo 25 minuti a temperatura ambiente, se non somministrato subito, in frigo a 2/8 gradi la fiala madre può rimanere non più di 5/6 giorni.

Come USB da mesi chiediamo il potenziamento della Medicina del Lavoro, impensabile che due medici competenti possano farsi carico di 3500 lavoratori. Le incombenze sono molteplici: sorveglianza sanitaria, esecuzione tamponi, visite assunzione, visite post Covid-19, visite di rientro oltre 60 giorni e quelle urgenti per rinnovare limitazioni o altro.

L'assessore alla Sanità Mario Nieddu chiarisca immediatamente, spieghi come mai in piena emergenza le priorità al Brotzu sembrano altre, come non far riferimento alla delibera di avviso di selezione per gli incarichi organizzativi (Coordinamenti) pubblicata il 31 dicembre 2020.

Il coranavirus dilaga senza tregua, continuando a mietere vittime, mettendo a rischio gli operatori sanitari e utenti, e in tutto questo gli Ospedali sono ancora in emergenza.

Bisogna aprire immediatamente altri centri di vaccinazione per far sì che la campagna vaccinale sia rapida e capillare. Purtroppo ancora una volta assistiamo, da parte di chi governa ai diversi livelli la Sanità isolana, a passerelle propagandistiche per celare inefficienze e inadeguatezze gestionali, sempre più fallimentari.

A nulla purtroppo sono serviti i nostri accorati appelli. L'USB Sanità è pronta alla mobilitazione, con noi diverse associazioni.

Di certo queste falle organizzative da parte dell'USB non saranno tollerate, lo dobbiamo agli operatori della sanità sempre più stremati, lo dobbiamo alla cittadinanza e ai tanti, troppi morti.

USB - Pubblico Impiego Settore Sanità

Cagliari 4-1-2021

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati