CAPO FRASCA - UNA GRANDE MANIFESTAZIONE

USB - Contro il ricatto occupazionale militare nell'isola

Cagliari -

CAPO FRASCA

Quella che si sta tenendo a Capo Frasca oggi, si preannuncia come una grande manifestazione: Una delle più grandi, delle più numerose e partecipate degli ultimi anni.

Una manifestazione, lanciata da A FORAS, (Movimento antimilitarista) alla cui riuscita hanno contribuito, costituendo un comitato ad hoc, 45 associazioni, sindacati e partiti e alla quale USB/Confederale ha aderito convintamente fin da subito.

Una manifestazione che ha fra i propri obbiettivi quello  di denunciare lo scandalo dei poligoni militari, il 66% di tutte le servitù militari italiane ricadono sulla Sardegna.

Per esigere la dismissione degli stessi e le bonifiche dei territori.

Per denunciare il fatto che in questi poligoni si esercitano eserciti di mezzo mondo, non esclusi Stato di Israele e Turchia.

USB non vuole stare al ricatto occupazionale sventolato da militari e sindacati complici, i quali proclamano “ o basi o disoccupazione” USB, dice insieme ai movimenti antimilitaristi, che sono queste servitù ad inibire uno sviluppo ordinato corrispondente ai bisogni e alle vocazioni di questi territori.

E per questo dice basta: Basta con le basi. Basta con le esercitazioni  che servono ad arricchire i capitalisti che vivono di guerre. Basta con i giochi di guerra che sono propedeutici alle guerre vere. con l’inquinamento di intere aree del territorio sardo, per le bonifiche a spese di chi ha inquinato,  delle terre avvelenate da questi assurdi giochi che tante morti hanno provocato. Basta con le politiche di guerra dei governi che si sono succeduti in tutti questi anni.

Basta con la NATO e con le sue politiche di aggressione.

USB/Confederale Sardegna

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni