“ Giornata della Terra 2022 - Costruiamo insieme Comunità Future”,

L’USB condanna il gravissimo atto intimidatorio e repressivo compiuto dalla Digos di Cagliari , il 22 aprile, ad Iglesias nei confronti dei partecipanti all’Evento.

Iglesias -

L’USB condanna il gravissimo atto intimidatorio e repressivo compiuto dalla Digos di Cagliari, il 22 aprile, ad Iglesias nei confronti dei partecipanti all’Evento “Giornata della Terra 2022 - Costruiamo insieme Comunità Future”, promossa dal Comitato Riconversione RWM in collaborazione col Movimento Nonviolento e numerose associazioni territoriali.
      Un incontro sul tema della non violenza e del disarmo, in cui l’autore Pasquale Pugliese ha presentato il suo libro “Disarmare il virus della violenza” e i rappresentanti di varie associazioni ambientaliste e disarmiste hanno presentato il loro lavoro.Durante la fase finale dei lavori, alcuni agenti di polizia hanno deciso l’identificazione di alcuni dei partecipanti. A quel punto tutti i presenti, in segno di protesta e solidarietà, hanno chiesto di essere identificati.
Quale occasione migliore per esercitare la violenza delle Istituzioni, nello specifico, quella della questura di Cagliari verso cittadini e associazioni che da anni lottano contro la produzione e la vendita di armi da parte della RWM, contro l’occupazione militare della Sardegna con le Basi Nato, contro il delirio del riarmo e del bellicismo?

       La Sardegna subisce la guerra con le esercitazioni militari, con la presenza della fabbrica di bombe esportate verso l’Arabia Saudita, paese belligerante che le impiega contro la popolazione civile dello Yemen, con il ricatto occupazionale e la sottrazione di territorio a fini bellici.

       Quale occasione migliore per continuare un’azione repressiva e intimidatoria nei confronti della maggioranza, ormai, della popolazione sarda che rifiuta l’economia e la cultura della guerra, che può proporre visioni alternative?

      Diverse operazioni poliziesco giudiziarie, dall’operazione Arcadia all’Operazione Lince hanno tentato di spegnere la lotta contro le servitù militari.

Contro la RWM, i cui vertici con alcuni funzionari del comune di Iglesias, sono ora rinviati a giudizio per abusi e illeciti, hanno sporto denuncia anche delle associazioni coinvolte nell’evento di sabato.  
Non vogliamo pensare male.  Sono sufficienti i fatti. La USB, condannando questo fatto gravissimo esprime tutta la solidarietà alle compagne e ai compagni fatti oggetto dell’intimidazione.  

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati